Dove vivere a Roma economico

Vivere a Roma in affitto spendendo poco

Vivere a Roma è il sogno di molti ma, come si sa, la Capitale non è per niente una città economica, ragion per cui sono in parecchi a scoraggiarsi e a perdere l’entusiasmo iniziale. Dopo aver dato un’occhiata ai mensili per l’affitto a Roma molte persone rinunciano alle proprie speranze e si danno per vinte, pensando che non ci sia una soluzione. La verità è che trovare una casa in affitto a Roma a poco prezzo non è un’impresa semplice, ma neanche impossibile. Con un po’ di perseveranza e con i giusti strumenti e qualche dritta il sogno di stabilirsi in questa città così bella e romantica può diventare realtà, anche se non si possiedono grandi mezzi economici. Sono in molti ad affittare case a Roma e non tutti richiedono gli stessi prezzi. Quindi, seppure sia vero che il costo medio di un affitto a Roma è alto, bisogna tenere presente che a seconda delle zone e dei quartieri la situazione cambia anche di molto.

Come trovare un appartamento in affitto a Roma?

Trovare un appartamento in affitto a Roma può sembrare complicato, sia per i romani che per chi vorrebbe trasferirsi nella Capitale. Infatti, la Città Eterna è grande e maestosa e, per questo motivo, può risultare complicato orientarvisi, soprattutto per i non autoctoni e per chi viene dalla provincia. Seppur non manchino gli affitti a Roma, molti sono a caro prezzo e non tutti possono permetterseli. Per prima cosa, infatti, è consigliabile stabilire un budget e farvi riferimento per operare una prima selezione. Inoltre, per trovare facilmente una casa in affitto a Roma che fa al caso proprio bisogna saper sfruttare le risorse messe a disposizione dalla rete internet. Infatti, esistono molti siti che si occupano di segnalare gli appartamenti disponibili, con tanto di fotografie e prezzo mensile. Così ci si può fare un’idea indicativa e, se si è convinti, si può contattare direttamente il proprietario che ha pubblicato l’annuncio di affittasi appartamento a Roma. Inoltre, bisogna tener presente che non tutti i quartieri sono uguali e i mensili richiesti possono variare molto di zona in zona. A seconda di quanto si desidera spendere, ci si può orientare verso il centro o verso la periferia della città. Una casa a Roma in affitto difficilmente è economica, ma sicuramente il centro della città è più costoso rispetto ad aree quali Tuscolano, Monteverde o la Garbatella. Queste ultime, al contrario, offrono una buona vivibilità a prezzi più accessibili.

Quanto costano gli affitti a Roma per studenti?

Molto spesso uno studente si ritrova a dover alloggiare nei pressi del polo universitario e così può pensare di chiedere informazioni a riguardo e di scrivere annunci di cerco casa in affitto a Roma. Sicuramente all’inizio può sembrare un’impresa complicata, soprattutto per via dei costi non sempre abbordabili per una persona che studia a tempo pieno. Chi vuole affittare case a Roma con successo dovrebbe tener presente anche la situazione lavorativa ed economica degli studenti, visto che si tratta di una fascia di popolazione che spesso cerca una soluzione per poter vivere e studiare nella Capitale. Un appartamento in affitto a Roma per studenti può costare anche intorno ai 600 o 700 euro se ci si accontenta di una stanza condivisa o se si cercano appartamenti di privati che mettono a disposizione qualche locale per chi studia. Se si vuole spendere di meno, bisogna cercare delle residenze per studenti facenti capo alle strutture universitarie o a programmi di studio Erasmus. Gli alloggi più spaziosi e meglio arredati che comprendono cucina, bagno e una piccola sala possono arrivare a costare anche intorno ai 1000 euro mensili, soprattutto nei quartieri più raffinati. San Lorenzo è una delle zone preferite da chi studia nella Capitale, sia per i prezzi spesso abbordabili rispetto al costo medio dell’affitto di un appartamento a Roma sia per la sua posizione rispetto all’Università. Chi invece è innamorato dell’idea di stabilirsi in una casa in affitto a Roma Centro durante il periodo universitario dovrebbe tener presente che qui il budget necessario lievita di molto, superando i 600 euro di media del costo dell’affitto a Roma di un monolocale.

Quanto costa un bilocale in affitto a Roma?

I costi medi dell‘affitto di un appartamento a Roma sono piuttosto stabili e non si registrano particolari variazioni negli ultimi anni. Come si è già accennato, la spesa cambia a seconda delle zone e dei quartieri della città. Piazza del Popolo e Piazza Navona sono le aree meno economiche in assoluto, con un costo di 26,1 euro mensili al metro quadro. Un bilocale quindi arriverebbe a costare ben più dei 600 euro di media per gli affitti a Roma di monolocali. Per un bilocale la spesa media mensile si aggira invece intorno ai 730 euro, ma ci si deve aspettare che nel Centro la situazione sia ben diversa e che la spesa sia di molto superiore. Le zone di Monteverde e Aurelio sono invece più accessibili e vi si trovano bilocali anche a 650 euro al mese. A piazzale Poerio il prezzo lievita, con una media di 950 euro mensili per un bilocale. A Trastevere e ad Aventino la spesa minima è di 1300 euro, ma ci sono bilocali in affitto a Roma in queste zone che arrivano a costare ben 3000 euro ogni mese. Come si sa, affittare un appartamento a Roma non è per niente semplice e soprattutto non è economico. C’è da dire però che, cercando pazientemente e con persistenza, è possibile trovare monolocali o bilocali a prezzi comunque abbordabili e accessibili anche per chi non dispone di un budget mensile troppo alto.