Rivestimenti camino: i migliori materiali

Se stai pensando di regalarti finalmente un bel camino in casa, ci sono tutta una serie di fattori che dovresti tenere seriamente in considerazione. La scelta del modello, in tal senso, dipende da gusti prettamente soggettivi.

Camini rustici alimentati a legna sono quelli che vanno per la maggiore, soprattutto nell’immaginario collettivo. Belli a vedersi, garantiscono un impatto visivo a dir poco unico (approfondisci qui: https://www.iacoangeli.com/camini-rustici/). Non c’è che dire, il rivestimento per camino rustico in pietra e mattoni avrà sempre e comunque il suo fascino. In quanto a praticità e manutenzione, c’è di sicuro di meglio. Basti pensare al camino a gas o al camino a pellet, decisamente più convenienti a livello di resa, anche se indubbiamente meno appariscenti a livello visivo. Il camino a bioetanolo, sotto certi aspetti, si dimostra il perfetto compromesso in termini di estetica e di performance. Anche i rivestimenti e i materiali ricoprono un ruolo molto importante, a prescindere che tu decida di optare per caminetti rustici o per modelli più contemporanei. Per valorizzare il focolare del camino, rivestimenti e materiali sono fondamentali

Gran parte della componente estetica di un camino passa inevitabilmente dalla scelta dei rivestimenti e dei materiali. Questione di impatto visivo. Su quali converrebbe orientarsi? Ecco in rapida carrellata alcune delle opzioni degne di attenzione.

Maiolica

Versatilità e funzionalità rappresentano i tratti distintivi della maiolica, nel momento in cui la si impiega come materiale per il rivestimento dei camini. Il fatto che si abbini alla perfezione con un arredamento in stile contemporaneo e che riscaldi le stanze di casa in maniera alquanto uniforme sono i motivi per cui molti la scelgono in fase di progettazione. Altro aspetto positivo è collegato al piacevole tepore rilasciato anche a distanza di un po’ di tempo dallo spegnimento. In commercio, i rivestimenti in maiolica assicurano alto impatto estetico, performance di alto livello e importante resistenza strutturale. Proprio come ci si aspetta da una soluzione di pregevole livello costruttivo. Il problema della dispersione di calore, tipico di numerosi modelli, con il camino in maiolica viene evitato

Pietra

Per quanto riguarda il rivestimento dei camini rustici, la scelta ricade quasi sempre sul mattone e sulla pietra. Piacciono, perché favoriscono in maniera uniforme la propagazione di calore. La pietra e il mattone conferiscono una personalità decisamente originale, soprattutto una volta che viene messa in abbinamento e materiali eleganti come l’acciaio oppure il legno. Relax, quiete, accoglienza e calore sono le sensazioni conferite al contesto che ospita un camino rustico realizzato in pietra o in mattone.

Alternativa ugualmente valida, specialmente se desideri rifiniture irregolari è la pietra bocciardata.

Marmo e metallo verniciato

Qualora avessi intenzione di optare per l’acquisto di un termocamino, caratterizzato da un look moderno, tra le soluzioni di nuova generazione in termini di materiali e di rivestimenti, bisogna citare il marmo e il metallo verniciato. Entrambi piacciono perché conferiscono solidità a tutta la struttura e raffinatezza in termini di design. In particolar modo, il marmo rientra tra i materiali ambiti, perché conferisce austerità, confermandosi il non plus ultra tra gli amanti dello stile classico.

Legno

Il rivestimento in legno per quanto riguarda la scelta del camino è un altro evergreen. Puoi sceglierlo, qualora volessi valorizzare la componente naturale del tuo arredamento di casa. Rovere, faggio, wengé sono tutte soluzioni apprezzate da chi ha buon gusto. In base al budget che desideri stanziare, puoi ottenere combinazioni davvero pregevoli a livello di resa visiva.

Okite

Grazie agli importanti quantitativi di quarzo presenti al suo interno, l’okite si conferma uno dei rivestimenti maggiormente apprezzati da chi vuole avere a tutti i costi un camino nella sua abitazione. Se rientri tra questi, stai prendendo una valida decisione, supportata dal fatto che in termini di manutenzione, gli sforzi da compiere sono ridotti al minimo. Merito questo di una superficie non porosa. Il feedback ottenuto in quanto a resistenza ai graffi e alle macchie è super positivo. In aggiunta a tutti questi pregi, il rivestimento in oggetto non risulta infiammabile. Impossibile o quasi trovare di meglio in commercio.

Conclusioni

Insomma, in quanto a scelta di materiali per i rivestimenti del tuo camino, hai solamente l’imbarazzo della scelta. A te, quindi, la decisione finale!